Il contesto classe può essere sereno e collaborativo, ma a volte si possono innescare dinamiche di comportamento negativo, che si traduce in gesti ed azioni che portano ad un malessere diffuso nel gruppo classe.

Come disinnescare questo circolo vizioso?

I due tipi di negatività

Gli esperti distinguono due tipologie di negatività:

  • Negatività bassa: conflitto, malessere, errori, lamento, apatia
  • Negatività alta: insulto, minacce, aggressività inconsulta

Sempre riguardo l’analisi della negatività, si possono anche definire tre tipologie di radici di questo comportamento:

  • Funzionale (comportamenti di origine biologica)
  • Disposizionale (di matrice psicologica)
  • Situazionale (negatività scaturita dal contesto socio-culturale)

Ogni docente è tenuto ad affrontare, gestire e trasformare le dinamiche di negatività con diversi strumenti: dal  fronteggiamento alla cura del proprio negativo, fino all’apprezzamento altruistico.

Tutte queste tecniche non possono prescindere da un primo passo fondamentale: riconoscere queste dinamiche ed affrontarle con il gruppo classe in modo sereno ed aperto.

Fonte: https://www.tecnicadellascuola.it/conflitti-in-classe-tra-le-tecniche-consigliate-ai-docenti-per-gestirli-ce-lapprezzamento-altruistico-cosa-e