Casa Sacro Cuore

La nostra storia

 

Vi faccio l’augurio che possiate comunicare
la scienza con tanto amore materno“.
(Don A. Boccio)

 

Il compito educativo in ambito scolastico è fin dalle origini della Congregazione delle Piccole Figlie del Sacro Cuore di Gesù una delle attività nelle quali è possibile realizzare pienamente la missione di “donare ai fratelli luce, verità, vita e santo amore” (Don A. Boccio).

Le Sorelle che si dedicano al servizio educativo sono impegnate nell’attuazione di un progetto pedagogico-didattico in cui sono in armonia Vangelo, cultura, fede e vita.
Esse si dedicano con premura materna e vicinanza ai bambini della scuola dell’infanzia e delle elementari. Con umile e grato stupore accolgono ogni talento e con amore cercano di coinvolgere i giovani nell’edificazione di una società più giusta e fraterna (cf Regola di Vita, 77).
A Bogno (Va) sorge la scuola ‘Casa Sacro Cuore’, luogo in cui le Piccole Figlie vivono e concretizzano il carisma a loro affidato. Diversi sono stati i passaggi che hanno segnato la storia di questa opera.

Inizialmente fu il Conte Marzotto a volere l’edificazione di due stabili in cui poter dare vita a servizi di carattere assistenziale e sociale a favore dei dipendenti dell’omonimo lanificio che sorgeva nei pressi della località Bogno, oggi frazione di Besozzo (Va).
In continuità con questo progetto di attenzione al tessuto sociale del tempo, nel 1952, grazie alla presenza delle Piccole Figlie, gli stabili del Conte Marzotto diventarono, anno dopo anno, struttura di accoglienza per bambini e ragazzi che si trovavano in situazioni familiari particolarmente difficili. Le Suore presenti si prodigavano in ogni modo perché ai bambini non mancasse nulla per una crescita serena, erano attente a proporre percorsi scolastici adeguati e a offrire quel clima familiare in cui ciascuno potesse ritrovare serenità, affetto, cura.
Nel 1961 le Suore continuarono la loro opera attraverso l’istituzione ufficiale della scuola materna, denominata appunto ‘G. Marzotto’, e contemporaneamente lo stabile passò ad essere proprietà della Congregazione.
Fu preoccupazione delle Suore provvedere a organizzare anche il servizio scolastico della scuola elementare per poter fare in modo che i bambini, già presenti nella scuola materna e provenienti in particolare dalle vicine località (la Bozza, Brebbia e Monvalle), potessero proseguire il loro itinerario scolastico senza interruzioni.
Per questo motivo il Ministero della Pubblica Istruzione concesse la parifica alla scuola elementare che venne denominata ‘Casa Sacro Cuore’; successivamente, con decreto del 5 giugno 2001, si arrivò al riconoscimento della parità sia per scuola dell’infanzia, sia per quella elementare.
L’aumento del numero degli alunni e il mutare delle esigenze didattiche portarono alla costruzione di un altro edificio e la ristrutturazione di quelli già presenti nei quali alunni e insegnanti potessero usufruire di ampi spazi e avere la possibilità di vivere il tempo della Scuola in un ambiente bello, accogliente e funzionale.

 

Oggi ‘Casa Sacro Cuore’ si presenta come luogo di formazione e crescita, un’opportunità preziosa per tutti quei genitori che credono nel valore di un’educazione ispirata ai valori del Vangelo, un’educazione integrale che mira all’acquisizione di competenze e contenuti, ma anche a una crescita globale della persona.
Fedele allo spirito degli inizi ‘Casa Sacro Cuore’ si presenta in modo autentico come “la scuola che cerchi, la casa che trovi” in cui professionalità, competenza, sicurezza si coniugano in modo sempre nuovo e al passo coi tempi con passione educativa, attenzione e cura per ogni singolo bambino.